Avocado maturo: quando mangiarlo e come tagliarlo

Avocado maturo, è il dilemma di tutti i consumatori compulsivi di questo frutto. C’è chi l’ha scoperto grazie al sushi, c’è chi l’ha scoperto grazie alle pokè, o semplicemente ha deciso di provarlo in qualche insalata. In ogni caso ormai l’avocado sta diventando un cibo sempre più consumato, anche se il prezzo non è proprio basso. Il problema che si pone all’acquisto di quest’ultimo è capire se l’avocado è maturo o acerbo. Infatti se quest’ultimo è acerbo è quasi “immanagiabile” o per i più temerari risulterà amaro.

Quindi ci chiediamo quando un Avocado è maturo e quando non lo è.

Ovviamente l’estetica di un avocado maturo cambia di varietà in varietà. Possiamo dire in linea generale che il colore deve essere tendenzialmente  verde scuro. Se vi sono macchie scure sono un segno di ammaccamento o cattiva conservazione, in entrambi i casi di un avocado che non andrebbe consumato. Molto importante è la consistenza. Se lo tenete in mano e fate pressione un avocado maturo si ammacca, banalmente, mentre un avocado “crudo” rimane duro o comunque molto sodo.

Usate anche l’orecchio. Si avete capito bene se nel scuoterlo sentite qualcosa che si muove all’interno vuol dire che l’avocado è troppo maturo, e quindi la polpa si sta distaccando dal seme.

Come tagliare l’avocado

Intanto vogliamo consigliarvi anche come tagliarlo senza perdere una mano. Molti lo sbucciano per poi tagliarlo a fette ma oltre ad essere un lavoraccio, è anche molto pericoloso infatti c’è rischio di tagliarsi. La nostra soluzione è la seguente:

  • incidete l’avocado come a volerlo tagliare in due metà, dall’alto verso il basso.
  • con le mani prendete le due metà e le fate ruotare in versi opposti

Dopo aver provato questa tecnica vedrete che l’avocado si sarà aperto in 2 parti uguali. Ora non vi resta che togliere il seme e di scavare l’avocado con un cucchiaio. Pulirete l’avocado in un batter d’occhio.

Come far maturare l’avocado velocemente

Se non avevate letto ancora l’articolo e avete acquistato un avocado ancora acerbo ” state senza penzieri” vii sono varie possibilità per risolvere questo problema. Innanzitutto per far maturare un avocado non mettetelo assolutamente in frigo. Potreste lasciarlo in cucina, avvolto nella plastica, oppure metterlo in un sacchetto di carta accanto ad una mela o una banana.

Se l’avete già tagliato, e ormai vi siete resi conto tardi che era acerbo basta spremere del succo di limone sopra, avvolgerlo nella pellicola trasparente e metterlo in frigo facendo attenzione a controllarlo ogni giorno, anche se dovrebbe maturare in pochi giorni.

Clicca il link per vedere i migliori taglia avocado se non vuoi utilizzare i coltelli da cucina

Che ne pensi?
1Mi piace0Non mi piace0Lo amo0Che schifo

Lascia un commento